Relatori del Dialogo "L'infinito e il limite", 11 maggio 2010

Erri De Luca   Roberto Natalini

Erri De LucaÈ nato a Napoli nel 1950 ed è uno scrittore. Esordisce con Non ora, non qui (1989) per l’editore Feltrinelli con il quale ha pubblicato i suoi romanzi più conosciuti. Una nuvola come tappeto (1991), Aceto, arcobaleno (1992), In alto a sinistra (1994), Alzaia (1997), Tu, mio (1999), Tre cavalli (2000), Montedidio (2002), Il contrario di uno (2003), In nome della madre (2006), Il peso della farfalla (2009). Ha pubblicato tre raccolte di poesie: Opera sull’acqua e altre poesie (Einaudi, 2002), Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo (Feltrinelli 2005), L’ospite incallito (Einaudi, 2008). Questa è solo una piccola parte della sua copiosa produzione che contempla anche traduzioni di alcuni libri della Bibbia, brevi saggi sulla figura di Gesù e opere di teatro.

 

Roberto NataliniHa 50 anni ed è un matematico applicato. Dopo il Ph.D ottenuto presso l’Università di Bordeaux nel 1986, dal 1988 ha quasi sempre lavorato nel CNR, dove è Dirigente di Ricerca presso l’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” a Roma.
Ha pubblicato oltre 80 lavori su riviste internazionali e partecipato a numerosi progetti nazionali e internazionali. La sua ricerca ruota intorno allo studio analitico e numerico delle equazioni alle derivate parziali e alle loro applicazioni. Queste comprendono: la biologia, la conservazione dei monumenti, il traffico e la gasdinamica. È attualmente responsabile nazionale per la divulgazione della Società Italiana di Matematica Applicata e Industriale.
Nonostante questo, e la presenza di quattro figli, passa molto tempo (forse troppo) a leggere e rileggere l’opera di David Foster Wallace.